Opacicpapa

opacipapa-win

Flavio Zanuttini: tromba e composizioni
Piero Bittolo Bon: sax contralto
Simon Camatta o Marco D’Orlando: batteria

Con questo trio, pianoless bassless tuttoless, ho voluto unire in un’unica soluzione due musiche estremamente diverse a me molto care: l’improvvisazione radicale e il suono tipico delle big band anni ’50. Le composizioni passano da momenti di swing estremo ad improvvisazioni più estemporanee tenendo sempre viva l’attenzione dell’ascoltatore.
L’idea di questo gruppo, con queste sonorità, è ispirata a mio figlio Antonio e al suo comportamento nei primi mesi di vita: vitale, imprevedibile, essenziale e viscerale.